Cotto e mangiato: Benedetta Parodi

Di libri di cucina ormai ce ne sono tantissimi. Le ricette spuntano fuori come funghi da tutte le parti. Così ci chiediamo: cosa spinge il lettore a comprare un libro? Alla fine ogni piatto si ripete, dall’antipasto ai primi, ai secondi… fino al dolce! Cambia il nome, oppure viene sostituita una sostanza ma il risultato è sempre quello in fondo. Così noi della redazione abbiamo pensato di comprarne uno a caso: quello di Benedetta Parodi, uscito nel 2009, con il tentativo di rispondere alla domanda.

Ricetta dopo ricetta ci accorgiamo che basta solo un po’ di fantasia per diventare capaci di preparare piatti gustosi e originali. Una cosa che ci ha particolarmente colpito riguarda le farfalle allo zafferano: si tratta di sostituire il classico riso (allo zafferano famosissimo) con una pasta che l’autrice ha scelto (le farfalle appunto). Ma quello che ci è saltato più davanti agli occhi riguarda gli ingredienti della brioche siciliana (quella che si mangia con la granita): una vera bufala. Un semplice esperto in cucina capisce dagli ingredienti l’insensatezza della ricetta in questione, ma poiché è corretto andare a verificare abbiamo voluto provare a realizzarla. Così abbiamo osservato che si tratta di un panino un po’ più leggero rispetto agli altri: l’unica cosa autentica è il tuorlo d’uovo da spennellare prima di infornare. Nulla da dire alla Parodi, che pare si sia affidata ingenuamente all’arte di un’amica siciliana. Solo che prima di illudere la gente che compra ingredienti, usa il forno e acquista attrezzi da cucina, tutto a proprie spese, è meglio verificare davvero se le ricette vanno a buon fine!

Dunque: cosa ci ha spinto a comprare il libro? La curiosità e la voglia di sminuire questi testi così costosi, visto che per cucinare basta studiare un po’ anche in rete stando attenti a non farsi prendere in giro specialmente quando si hanno ospiti a casa!

Cotto e mangiato
Benedetta Parodi
Vallardi
Pagine 250
Prezzo di copertina € 14,90

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist