Ai confini del mondo – Giorgio Fornoni

I giornalisti sono i portavoce della verità: cercando di essere obiettivi non dovrebbero avere paura di testimoniare le realtà, anche scomode purché vere. Quindi per esercitare questa professione, più che il tesserino, servirebbe una predisposizione al servizio dei fatti.

Giorgio Fornoni è giunto nelle zone più pericolose del mondo per dei reportage, come impegno per le vittime di violenze e soprusi. Nel suo diario di viaggio, nelle zone di guerra, ha filmato e raccontato la ferocia della morte con la peggiore brutalità di cui l’uomo sia capace, soffermandosi sulle riflessioni di fede, l’unica che può dare speranza e forza di resistere. Poi ci sono le interviste con personaggi come Dalai Lama e Anna Politkovskaja.

Nelle sue inchieste ha evidenziato la sofferenza delle persone indifese, e talvolta l’impotenza di fronte a tanta brutalità. Ma fino a che punto l’umiltà di un giornalista, che rischia la pelle pur di raccontare le atrocità, possono servire per un mondo migliore?

Ai confini del mondo
Giornio Fornoni
Chiarelettere
Pagine 176
Prezzo di copertina + Dvd € 18,70

 

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist