L’uomo che odiava i martedì – Hakan Nesser

Due morti identiche a distanza di trentacinque anni: questo il tema principale cui ruota il racconto. La prima volta, però, l’incidente viene descritto come una tragica fatalità, ma non appena, a distanza di parecchio tempo, riaccade la stessa vicenda nel medesimo luogo ecco che scattano i campanellini d’allarme e si viene a scoprire che le due vittime non solo si conoscevano ma erano persino legate sentimentalmente. A questo punto bisogna capire se trattasi di omicidio o di suicidio.

Così il romanzo poliziesco di Hakan Nesser ruota attorno a un mistero che verrà piano piano alla luce, un segreto che sconvolge non solo le menti di chi è morto, ma pure di chi è rimasto. Analizzando le coscienze dei protagonisti prendiamo in considerazione quanto il destino possa incidere nella vita dell’uomo, e come questo noir filosofico intriga a tal punto qualsiasi lettore che intende mettersi in gioco attraverso il libro stesso.

Lo scrittore scandinavo scandaglia i recessi della psiche umana, realizzando che il trascorrere della vita è capace di uccidere più della morte stessa, e ci regala un thriller così razionale… da prenderlo quasi sul serio!

L’uomo che odiava i martedì
Hakan Nesser
Guanda
Pagine 550
Prezzo di copertina € 19,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist