La gatta Arcibalda e altre storie – Adriana Zarri

Gli animali sono l’esempio di tante virtù e fonte di tante saggezze. Ce lo hanno insegnato gli antichi (Esopo, Fedro) e continuano a farlo i moderni, che addirittura si affidano a loro anche per comprendere alcuni meccanismi dell’esistenza.
Rispetto e amore per queste creature, a cui manca solo la possibilità di parlare come noi umani, sembrano costituire una forma elevata di ecologia, inglobata dal mondo di cui tutti facciamo parte.

Ad avere a cuore tutto questo è Adriana Zarri, che ne La gatta Arcibalda e altre storie descrive amorevolmente e sapientemente diverse racconti legati alla condivisione dei sentimenti con questi esseri. Ella ha saputo spiegare anche come anche la sofferenza può essere empatizzata con loro e considera come simbolo di contemplazione anche alcuni animali della notte, come il gufo o la civetta, gli unici capaci di scorgere cose che altri non riescono a vedere.

E la vita è fatta di primavere, estati, inverni, di tempo e di eternità. È fatta di fiori che si aprono, di frutti che maturano, di uccelli che volano, di lucertole che saettano via, di usignoli che cantano e di gatti che fanno le fusa… È fatta di camini che fumano, di polente che cadono sul tavolo come lune d’inverno.

Diverse sono le riflessioni anche sulla natura con uno sguardo più attento alla vita dei gatti, esseri che hanno un qualcosa in più di altri.

La gatta Arcibalda e altre storie
Adriana Zarri
Graphe.it
Pagine 104
Prezzo di copertina € 8,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist