Le Confessioni – Jean-Jacques Rousseau

«Intus et in cute (interiormente e sotto la pelle)» annuncia l’Epigrafe tratta da un verso di Perseo, che indica il desiderio di esprimere anche il più intimo e segreto pensiero.

Voglio mostrare ai miei simili un uomo in tutta la verità della propria natura, e quell’uomo sono io,

è ciò che promette Jean-Jacques Rousseau all’inizio delle Confessioni, la sua autobiografia pubblicata postuma tra il 1781 e il 1782. L’affermazione di verità di un “uomo” che ha il coraggio di sottoporsi al giudizio degli altri, ma anche la riscrittura della vita con lo scopo di riscattare l’integrità della propria personalità rappresentano la specificità dell’autobiografia del filosofo ginevrino.

La prima parte è incentrata sugli «errori e delle colpe» di gioventù con il preannuncio di successive sciagure. La seconda parte è un cupo e graduale declinare nel baratro della malattia, nella progressiva perdita di contatto con la realtà. Alla persecuzione dei vecchi amici dell’Encyclopédie (Diderot, Grimm e d’Holbach) che si trasformano in nemici e detrattori, Rousseau oppone la sua verità incontestabile, perché non è un rievocare avvenimenti ma emozioni provate. È dominato dall’ansia di dimostrarsi unico portatore di purezza e autenticità e dallo sconforto per il complotto architettato contro di lui. Come in un processo da cui esce assolto, Rousseau raccoglie le prove in proprio favore attraverso i documenti che non gli sono stati sottratti dagli oppositori, come lui crede. Questo a causa della sua confusione mentale che lo fa errare in una «spaventosa oscurità».

Ma nei momenti di lucidità è consapevole che il processo in cui è coinvolto è una creazione della sua sfrenata immaginazione, che dipinge di verosimiglianza la sua personalissima convinzione. In questi frangenti è possibile individuare nelle Confessioni anche lo straordinario percorso intellettuale del filosofo, padre del principio universale dell’Uguaglianza, che non riuscì ad essere il padre dei suoi figli, perché come altre figure straordinarie dell’umanità, Rousseau ha anteposto l’interesse generale a quello individuale.

Le Confessioni
Jean-Jacques Rousseau
Garzanti
Pagine 685
Prezzo di copertina € 15,00

 

Avatar

Maria Franze'

Author