Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono? – Lidia Fogarolo

Il tema d’amore è sempre oggetto di interesse, in tutte le sue forme e in tutti i suoi meccanismi alchemici. Quando se ne vogliono capire le cause ecco che siamo pronti a voler a tutti i costi conoscere le modalità magari per controllarne i movimenti. Il libro, però, che abbiamo letto, questa volta parte da un’analisi concreta, che è quella grafologica, perché in base ai segni della scrittura è possibile constatare quanto la somiglianza in una coppia è alla base della comprensione, mentre la diversità funge da attrazione.

La grafologia può vedere le ragioni della compatibilità o dell’incompatibilità, la presenza o meno di fascino e di attrazione fisica, può vedere anche quale dei due partner sta conducendo il gioco e con che risorse lo sta conducendo. […] Quello che so può vedere da un punto di vista esterno non può farci dimenticare tutto quello che non è visibile, che è la parte più importante dell’intero processo.

Lidia Fogarolo, docente di grafologia applicata alle dinamiche interpersonali, nel suo Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono, edito da Graphe.it, cerca di dare delle risposte appunto evidenziandone anche i limiti che appartengono solo all’inconscio. Mostra persino una tipologia di scrittura per far capire al lettore le somiglianze e le divergenze che sono poi la base dei sentimenti umani.

Ciò che qualifica in modo determinante un legame amoroso è il livello di intimità che riusciamo a realizzare con un altro. In modo analogo a quello che avviene sul piano fisico, l’amore richiede l’abbandono delle coperture psichiche, affinché avvenga la fusione. Si tratta di un percorso difficile, in quanto ogni essere umano ha delle aree critiche legate alla sua storia personale che protegge con particolari strategie. Per di più esistono anche delle paure collegate al genere: di solito le donne hanno più timore nei confronti dell’intimità fisica, mentre gli uomini temono l’invasione sul piano emotivo.

Il testo quindi, fa un’analisi completa esplicando chiaramente che ci sono delle zone della nostra psiche inaccessibili dal punto di vista empirico, mentre altre possono essere spiegate in modo concreto con questo metodo che sta prendendo sempre più piede attualmente. La lunghezza delle parole, il calibro piccolo, o al contrario, sono indice di reazioni che poi si verificano anche all’interno di una coppia, come a dire che il carattere si misura anche dai segni con cui ci esprimiamo.

Un libro interessante, diverso dai classici che ne parlano, per tutti quelli che hanno bisogno di capire magari attraverso la propria scrittura chi vorrebbero accanto o chi hanno già accanto.

Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono?
Lidia Fogarolo
Graphe.it, 2013
Pagine 70
Prezzo di copertina € 7,50

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist