Il mondo di Belle – Kathleen Grissom

Il mondo di Belle è un libro ambientato nel periodo che precede la guerra di secessione in America. È un testo che ci fa capire l’importanza del rispetto verso altre etnie e per questo motivo seppur ambientato in un periodo passato si può considerare contemporaneo se pensiamo alla situazione attuale e ai problemi che ancora oggi sono legati al razzismo.

Siamo nel 1790 e la protagonista Lavinia emigra in America dall’Irlanda con i genitori che però muoiono durante il viaggio.
Appena arrivata sarà il comandante della nave a portarla nella sua piantagione in Virginia per poi affidarla alla famiglia di schiavi che si occupa della cucina. Lei sarà l’unica bianca tra neri, ma crescerà protetta dalla famiglia adottiva senza sapere le grandi differenze che ci sono tra le due etnie.

Cresce con le altre sorelle in una sorta di protezione e colei a cui sarà più legata è Belle, la responsabile delle cucine che sa anche la verità del capitano, ossia suo padre e il perché delle regole sul razzismo, che nasconde però a Lavinia.
Belle lavora nelle cucine perché è stata cacciata dalla casa padronale perché il capitano si è sposato con una donna giovane.

Abinia […] guarda i polli. Alcuni marroni, alcuni bianchi e neri. Tu credi che a mamma e papà importa quando loro sono ancora pulcini? […] Io dico che ho avuto altra bambina […] che chiamo Abinia… […] Grazie, Signore! chi ha più fortuna di me?

È la frase che ci fa capire il significato del libro e del legame unico che la famiglia di schiavi neri è riuscito a instaurare con Lavinia considerandola come una figlia o una sorella.

Un romanzo consigliato a coloro che vogliono capire un periodo storico importante e per far riflettere sul problema del razzismo, purtroppo ancora attuale.

 

Il mondo di Belle
Kathleen Grissom
Neri Pozza, 2013
Pagine 414
Prezzo di copertina € 18,00

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice