Memorie a perdere – Luigi Milani

Lasciarsi coinvolgere dagli eventi sembra la caratteristica dei personaggi dei dodici racconti di ordinarie allucinazioni. Ma non solo, perché il sostrato cui essi appartengono pare composto da un’emotività tanto comune quanto difficoltosa: la sofferenza, il disagio. Ed è con questa caratteristica che Luigi Milani intende dare vita ai suoi protagonisti che hanno il coraggio di affrontare il proprio percorso esistenziale senza esitazioni.

I racconti in questione sono razionali. Partono dalla quotidianità per sfociare in un viaggio tutto interiore, che aiuta ogni fruitore a sondare dentro se stesso per venirne fuori convinto delle proprie azioni. E i personaggi che ne fanno parte, nella continua corsa contro il tempo, apprendono con sorpresa l’inaspettato per ricavarne qualcosa di nuovo talvolta angosciante talaltra entusiasmante.
Spiare tra le vite dei protagonisti permette di intraprendere un sentiero nuovo, importante e nello stesso tempo ragionevole, perché anche da un labirinto si può trovare una via d’uscita: mentre noi ancora ci siamo piacevolmente dentro, possibilmente qualcun altro ne è venuto fuori con grinta e soddisfazione.

Memorie a perdere
Luigi Milani
Edizioni Akkuaria, 2009
Pagine 126
Prezzo di copertina € 12,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist