… e vissero quasi sempre felici e contenti. Verso una nuova cultura della relazione di coppia – Giada Bruni e Raffaele Frisone

 

I bisogni degli individui nella coppia sono fondamentali per relazionarsi e viversi serenamente. Spesso infatti anche in un rapporto, non risolti i propri accaduti personali, si finisce per dedicarsi completamente all’altro mettendo al bando se stessi al punto di produrre solo delusioni, sofferenze e problemi.
Oggi gli archetipi mitologici sono stati sorpassati, per cui non c’è più l’esigenza di rinunciare “per essere felice”, incontrarsi di dovere per stare insieme, simulare allegria per credersi contenti per sempre, definire i ruoli sociali e renderli statici a vita. Non basta più. La società è cambiata, l’uomo e la donna sono cambiati. E forse anche i sentimenti sono cambiati. L’amore di un tempo aveva dei limiti, oggi probabilmente no. Oggi si è esigenti, e sono queste esigenze che talvolta fanno paura e pongono dei “paletti”.

Però bisogna ammettere che anche nella cultura corrente si spera di incontrare il principe azzurro che renda la donna felice per sempre e la bella principessa da difendere e “addomesticare”. Così si finisce per dare origine ad aspettative, illusioni, miraggi, che calati nella realtà rischiano di far saltare completamente il rapporto. Influenzare la propria vita con il racconto e i contenuti delle fiabe permette di compromettere non solo l’esistenza personale ma anche quella di chi ci sta accanto.

Gli psicologi e psicoterapeuti Giada Bruni e Raffaele Frisone, nel loro libro, discutono del rapporto di coppia, analizzano le fasi in cui uno talvolta ha bisogno dell’altro per colmare le lacune di se stesso. Evidenziano come nella relazione prima di tutto bisogna dare rilevanza all’individuo singolo che intende amare l’altro, con la propria storia, con il proprio passato, con l’influenza inconscia vissuta dalla propria famiglia, con l’educazione e con la società in cui è immerso.

Ormai è noto che spesso veniamo suggestionati anche da come i nostri genitori si sono comportati non solo tra di loro ma anche con noi stessi, ciò nonostante siamo i primi, talvolta, a lasciarci condizionare e condizionare il partner o la partner in questione.

In questo contesto la parola d’ordine, per i nostri medici, è la consapevolezza: di noi, del nostro mondo, dei nostri bisogni reali e del nostro amore; partendo innanzi tutto dal mostrare all’altro/a con forza e coraggio anche la fragilità, perché amore è svelarsi senza paura, con fiducia e senza indugi.

Sono riportati esempi concreti dove ognuno può riflettere sulla propria esperienza personale per autoanalizzarne i percorsi. Ma non è un libro esclusivamente per le coppie, lo è anche per chi è single, in quanto spiega persino i rapporti con la propria famiglia e con se stessi; semplicemente perché per amare un altro o un’altra bisogna prima far pace col proprio passato, accettare la propria personalità. Amore, con lo stare insieme, è riconoscersi innanzi tutto nelle diversità.

A noi non resta che augurare che questo riconoscersi sia sempre oggettivo, dettato dal cuore e dalla ragione, vada incontro anche al mutare degli eventi e delle circostanze… e, ovviamente, viva per sempre.

… e vissero quasi sempre felici e contenti. Verso una nuova cultura della relazione di coppia
Giada Bruni e Raffaele Frisone
Cipog, 2009
Pagine 144
Prezzo di copertina € 13,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist