Alice Munro vince il Nobel per la Letteratura 2013

L’Accademia reale svedese ha sentenziato: Il Nobel per la Letteratura 2013 è stato dato alla scrittrice canadese Alice Munro, 82 anni, definita «maestra del racconto breve contemporaneo». In effetti la sua fama nazionale e internazionale riguarda proprio la bravura di questa scrittrice nella stesura dei suoi racconti.

Tra i favoriti vi erano: Haruki Murakami, Don DeLillo, Joyce Carol Oates e Cormac McCarthy, scrittori ormai noti al pubblico da anni. Si è vociferato anche che questo premio fosse di natura politica (smentita dall’attuale vincita), per cui l’attenzione internazionale è stata forte. Non a caso si è fatto il nome del poeta siriano Adonis, lo scrittore israeliano Amos Oz e il keniano Ngugi wa Thiong’o. Tra i favoriti c’era anche il britannico John Le Carré, l’altra canadese Margaret Atwood , l’ungherese Peter Nadas. Dall’Italia Claudio Magris.

Ma una donna l’ha fatta da padrone, esattamente la tredicesima nella storia (tra cui anche l’italiana Grazia Deledda che lo vinse nel 1928) Tra le sue opere, quasi tutte tradotte da Einaudi e La Tartaruga, ricordiamo:

La danza delle ombre felici, La tartaruga, 1994
Chi ti credi di essere? E/O, 1995; Einaudi, 2012
Le lune di Giove Einaudi, 2008
Il percorso dell’amore Serra e Riva, 1989
Stringimi forte, non lasciarmi andare La tartaruga, 1998
Segreti svelati La tartaruga, 2000
Il sogno di mia madre Einaudi, 2001
Nemico, amico, amante… Einaudi, 2003
In fuga Einaudi, 2004
La vista da Castle Rock Einaudi, 2007
Troppa felicità Einaudi, 2011
Racconti, a cura di Marisa Caramella (antologia) – Mondadori, 2013

 

 

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist