Carmine Monaco e la sua piazza virtuale per gli artisti

 

Carmine Monaco è l’ideatore, il fondatore e il titolare di LiberArti, la piazza virtuale dove artisti, autori, lettori e amanti dell’arte possono incontrarsi e dialogare, un mezzo a disposizione di tutti per la libera e gratuita circolazione delle idee e delle iniziative di tutti. In questa intervista ha rivelato qualcosa sulla sua attività di scrittore.

Quando ha iniziato a scrivere? Cosa rappresenta la scrittura?
Mi sono avvicinato alla scrittura fin da piccolo per esprimere tutto ciò che pensavo. La scrittura deve essere armonica, deve trasformare l’armonia delle cose in uno scritto. Si può provare a scrivere attraverso la musica, la pittura e la scultura.

Qualcosa sulle tue opere?
Ho affrontato temi importanti come il razzismo, le religioni alternative e i miei due ultimi racconti raccolti in un’antologia curata da Alessandro Greco trattano temi importanti come il femminicidio ed equitalia. Nel racconto dove riporto anche la storia di Simonetta Cesaroni affronto il tema della violenza degli uomini sulle donne, infatti in questa antologia ci sono otto racconti e ognuno tocca questo tema.
Per quanto riguarda il lavoro su equitalia ho voluto far uscire tutte le cose negative a essa legate attraverso il protagonista che decide l’atto estremo dell’occupazione degli uffici.

I tuoi scrittori preferiti?
Calvino, Marquez: questi mi vengono ora in mente.

Il pubblico?
Devo dire che la critica e il pubblico sono soddisfatti del mio lavoro.

Progetti nuovi?
A ottobre uscirà il mio nuovo romanzo.

 

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice