Brava a letto – Jennifer Weiner

L’essere grassi è una condizione che accomuna tante persone, specialmente tante adolescenti che nell’epoca dell’immagine vivono male la condizione. Un testo per certi aspetti simpatico, ma per tanti altri poco speranzoso è quello di Jennifer Weiner dal titolo Brava a letto. La protagonista è una specie di Bridjet Johns, di nome Connie, che a causa del suo peso in eccesso ha subito tante perdite e mancanze. Prima di tutto vi è quella del padre, un chirurgo plastico che le ha sempre detto di avere ciccia in eccesso che agli uomini non piace. Un padre assente, che ha lasciato la famiglia e che non si  è mai curato di lei. Una figlia che in fondo ha cercato di colmare questo vuoto, senza esserci mai riuscita. Una serie di peripezie alla ricerca di un ex che non l’ha mai amata e che su un articolo di giornale ha descritto l’intimità sessuale, denigrandola agli occhi di tutti. E poi tanti colpi di scena.
Nell’imperfezione si riesce a trovare una via d’uscita, e come nelle favole va tutto a buon fine.

Non sarò mai magra, ma sarò felice. Mi amerò come sono e amerò il mio corpo comunque esso sia perché mi permette di fare le cose che mi piacciono.

Un testo piuttosto riflessivo, e anche se appartiene al genere chick-lit, da lettura sotto l’ombrellone, fa rabbrividire, per una famiglia che va a rotoli, per affetti che non esistono, in una realtà dove i genitori pensano solo alla propria vita lasciando nel baratro quella dei figli. Un bozzetto di quelle storie americane, dove valori come l’amore, la famiglia, sono un optional di cui si può fare a meno, in una realtà dove a riempire i vuoti possono essere le bellezze della California ecc.

Apprezzerò il gusto del cibo e della vita, e se il principe azzurro non arriva, o peggio, mi passa accanto con una gelida occhiata, non me la prenderò più di tanto.
Ma soprattutto amerò mia figlia. Le dirò che è bella.

Non diamo per scontato quello che i genitori imprimono nella testa dei figli, denigrandoli, accusandoli, di colpe dovute all’aspetto fisico. Un figlio va amato così com’è, perché è una persona con una testa e dei gusti personali.

 

Brava a letto,
Jennifer Weiner
Piemme, 2002
Pagine 420
Prezzo di copertina € 11,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist