Ciò che inferno non è – Alessandro D’Avenia

Il nuovo libro di Alessandro D’Avenia racconta una storia dove protagonisti sono i sentimenti e il famoso bivio: accettare l’altra faccia della medaglia, che può essere scomoda, o partire nella spensieratezza di un viaggio e viversi la vita senza problemi. Ci troviamo a Palermo nel 1933, dove Federico, uno studente del Liceo classico Vittorio Emanuele II, ha diciassette anni e tante domande in testa. Il suo professore di Religione è un prete speciale, padre Pino Puglisi che gli farà scoprire una città diversa da quella che vivono gli studenti ordinari: c’è la presenza di Cosa Nostra e dall’altra una città dove vi bisogna accendere il coraggio di chi vuole lottare anche per il prossimo.

Ma ci sono pensieri che non pensiamo, sono loro che pensano a noi, come le parole delle canzoni che tornano in mente senza averle evocate.

Tanti i personaggi che questo ragazzo incontrerà per la sua strada e che faranno capire il vero significato della vita. Attraverso lo scrittore conosciamo, però, un Don Pino Puglisi nelle sue sfaccettature piú dettagliate e inedite, di chi lo ha conosciuto di persona, di chi ha avuto la possibilità di subire il carisma di un coraggioso che invece di predicare e basta andava per le strade battagliando in prima persona. Un romanzo che colpisce il cuore di tutti, e ci riporta in una realtà spesso dimenticata, ma che bisogna sempre tenere a mente se vogliamo combatterla in maniera definitiva.

Ciò che inferno non è
Alessandro D’Avenia
Mondadori, 2014
Pagine 318
Prezzo di copertina € 16,15

 

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice