Nel cuore di una donna – Chiara Albertini

Il cuore è magnanimo e riconosce mille ragioni, che il cervello non sente. Su entrambi però governa una forza superiore, contro la quale nessuno può nulla: l’ineluttabilità del fato. Questo a grandi linee è il sunto del romanzo d’esordio della giovane ravennate Chiara Albertini, autopubblicato in versione digitale presso la casa editrice Narcissus.
Susan vive a Boston, col marito Paul e i tre figli, ormai adulti, Carol, Brandon e Joshua. È una donna matura, forte e dal carattere volitivo, da sempre considerata il pilastro della famiglia.

La sua vita, alla soglia dei sessant’anni, si era esclusivamente plasmata sulla cura e sull’amore per la famiglia, completamente uniformata al senso profondo che quella parola sapeva destare. La matriarca, così si poteva definirla al meglio.

Susan nasconde un segreto che, in tanti anni, non è mai riuscita a confessare a nessuno, nemmeno ai suoi cari. Un’infanzia difficile, vissuta in un paese dell’Inghilterra, con un padre minatore violento e sempre ubriaco, che desiderava avere un figlio maschio e non ha mai accettato la nascita di Susan e, di lì a poco, quella della sorella Beth. Una madre, Anne, debole ed incapace di ribellarsi, dal comportamento apatico ed anaffettivo. L’unica gioia, di quell’infanzia difficile, è rappresentata dal forte legame di sostegno reciproco che ha da sempre legato le due sorelle.
Una volte cresciute, Beth è riuscita a perdonare la madre ed è rimasta a vivere con lei in Inghilterra, rinunciando a farsi una famiglia propria. Susan invece è fuggita più lontano possibile, in America, rinnegando quella madre che non aveva mai dimostrato interesse nei suoi confronti, dichiarando a tutti di essere orfana.
Ma adesso che gli anni sono trascorsi, e Susan si è ritirata dal lavoro nell’industria tessile di famiglia che tanto la teneva impegnata, è giunto il momento dei ricordi e delle riflessioni. Susan sente di avere ingannato tutti e, in primis, se stessa, per non essere riuscita a venire a patti con quel passato tanto doloroso.
La visita della sorella Beth, che le comunica che la loro madre è malata in fase terminale, cambierà la situazione. Susan e Beth tornano così in Inghilterra, nella casa della loro infanzia, per trascorrere con lei gli ultimi istanti di vita, e Susan cercherà anche di recuperare il rapporto perduto.

Questa rivelazione, naturalmente, crea dei problemi all’interno della famiglia di Susan, mettendo a dura prova il suo matrimonio con Paul, il quale non sa darsi pace di come abbia fatto la moglie a mentirgli per così tanto tempo. Il rapporto coi figli, già minato dalla presenza di Catherine, una donna che ha sedotto sia Joshua che Brandon, e che Susan non ha mai perdonato, sarà sottoposto ad un ulteriore severo giudizio. Il destino, però, è sempre in agguato e pronto a ghermire. Ed in un certo senso, a “sistemare” le cose.

Allora Susan chiuse gli occhi per alcuni istanti, mentre sulle sue guance scendevano piccole lacrime. Quella risposta riuscì ad infonderle un profondo senso di pace, mentre il suo cuore si liberava dai lacci di una lunga sofferenza.

Nel cuore di una donna è un romanzo sulla forza del perdono. Coraggiosa la scelta della giovane autrice, di concepire un personaggio così in là con gli anni, quando invece tutti fanno a gara per creare prototipi giovani e fisicamente avvenenti. Immedesimarsi in un’età che realmente non si ha, non deve essere facile, ecco perché il consiglio che giunge puntualmente in questi casi, ad un autore emergente, è di scrivere di quello che si sperimenta personalmente.
Sebbene l’autrice scriva bene, senza intoppi né problemi di sorta, la sua prosa risulta un po’ ridondante. Avrebbe potuto essere più sintetica, mentre invece vi sono intere pagine dove i concetti si ripetono. I personaggi continuano a chiedersi scusa fra loro e l’azione langue.
Al di là di questa osservazione, se sviluppato in maniera differente, il romanzo potrebbe rappresentare una prova d’esordio interessante. Le potenzialità ci sono tutte.

 

 

Nel cuore di una donna
Chiara Albertini
Narcissus, 2014
Pagine 250
Prezzo di copertina € 3,49

Cristina Biolcati

Cristina Biolcati

articolista, scrittrice e poetessa