Anatomia della guarigione – Erica Francesca Poli

Quello che sta tanto a cuore oggi è guarire, visto che ci si ammala spesso e con l’allungarsi della vita è quasi pretesa l’immortalità. Noi occidentali siamo abituati a considerare la malattia e la guarigione come una specie di processo meccanico dove per sconfiggere il batterio o germe (secondo la teoria diffusa di Pasteur) è necessario il farmaco. Oggi però, vista la conoscenza aperta ai diversi parametri della medicina di altri paesi del mondo, abbiamo la possibilità di avere più risposte riguardo alla classica domanda “Perché mi ammalo”. Il libro che ho letto e intendo presentare oggi si intitola Anatomia della Guarigione della dott.ssa Erica Francesca Poli, che oltre a essere medico psichiatra è anche psicoterapeuta e conselour. Con questo suo saggio ha voluto chiarire la sua visione della vita riportando esperienze concrete e alleggerendo la tematica delle sue considerazioni puntigliose con esercizi per il lettore, in modo da dare l’impressione più pratica possibile circa l’autoguarigione.

Com’è ormai noto la malattia, per i meno scettici non dipendenti dalle teorie della sola medicina occidentale tradizionale, è frutto di emozioni che dalla psiche (anima) coinvolgono il soma (corpo). Il segreto sta nel riconoscerle (queste emozioni) ma soprattutto farle riconoscere al nostro corpo e, dunque, risolverle se esse sono negative. Come a dire che la negatività dei nostri sentimenti continua a produrre altra negatività. La dottoressa a questo proposito riporta in maniera dettagliata i medici e i filosofi che ne hanno parlato, dal passato a oggi, con riferimenti bibliografici e pubblicazioni in riviste scientifiche. Ella afferma che l’inconscio comanda in qualche modo la nostra vita, in negativo e in positivo: quello che è immagazzinato in questa sfera del nostro cervello scatena tutti i meccanismi che condizionano la nostra vita. Bene, una volta riconosciuto questo come possiamo agire per essere felici e in perfetta salute?

La mia deontologia professionale mi impone anche di non creare falsi miti e false illusioni […] non siamo ancora capaci di padroneggiare questa dimensione dell’energia che sta alla base di tutti i fenomeni di questa nostra dimensione, non la sappiamo manovrare coscientemente in modo soddisfacente e per questo nessuno può darvi a oggi la certezza che potrà davvero, in modo prevedibile, attivare questi meccanismi energetici dentro di voi.

La dottoressa è chiara nel dire che non si possono applicare diagnosi, prognosi e terapia al campo energetico perché non ci sono paradigmi validati al riguardo, di conseguenza tutto ruota intorno alla nostra volontà di perseguire questo sentiero per certi versi ancora oscuro. Il libro non è altro che un percorso di testimonianze e studi di esperienze che fanno luce su questo tipo di “medicina integrata” che coinvolge la sfera emotiva. Certamente è difficile guarire le emozioni perché se quelle represse e distruttive inconscie non si riparano continuano a ostacolare i percorsi di crescita. E quindi come possiamo farcela?

La guarigione emotiva accade entrando in contatto diretto con il vostro inconscio emotivo, aprendolo, divenendone consapevoli, vincendo la fobia emotiva che oggigiorno tutti quanti almeno un poco patiamo e aprendo il cuore al sentire.

Sostanzialmente bisogna connettersi alla dimensione del corpo, sentirlo. Nella praticità questo fa paura per due motivi: perché “temiamo il dolore e perché temiamo di perdere il controllo” sostiene l’autrice.
Il testo non vuole assolutamente denigrare la medicina tradizionale, anzi partendo proprio da essa vuole integrare e spostare l’attenzione sull’anima e su tutto ciò che è irrisolto. Si presenta come un’opera di sintesi e integrazione dei dati e delle nuove scoperte legate alle neuroscienze, analizza i diversi aspetti della personalità riportando le storie di pazienti che hanno avuto problemi di ansia, stress, paure varie ecc. e sicuramente in ognuna di esse troviamo una simile alla nostra personale. Per questo può essere d’aiuto non solo a chi è infelice ma a chi lo è già per rendersi conto che il senso di benessere magari gli è stato “donato” grazie all’incoscio favorevole che porta dentro.

 

Anatomia della guarigione. I sette principi della Nuova Medicina Integrata
Erica Francesca Poli
Anima Edizioni, 2014
Pagine 396
Prezzo di copertina € 24,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist