I Misteri di Chalk Hill — Susanne Goga

Due generi letterari che si intrecciano perfettamente, storico e thriller, danno vita a un meraviglioso romanzo di Susanne Goga dal titolo I Misteri di Chalk Hill, edito da Giunti nel 2015. La protagonista è Charlotte, un’istitutrice giovane che a seguito di uno scandalo decide di lasciare Berlino per recarsi in Inghilterra dove andrà a lavorare diventando l’istitutrice della figlia del ricco padrone di casa, Emily, insieme alla quale dimora nella campagna inglese.

Quella notte la luna sembrava sbiadita.

La ragazzina ha dei problemi seri: di salute e incubi di notte sempre più frequenti forse dovuti alla perdita della mamma. Nella casa risuona ancora la presenza della madre Ellen che secondo la piccola non vuole lasciarla andare via. In realtà quella casa nasconde anche una verità sconvolgente che l’istitutrice riuscirà a scoprire grazie all’aiuto di una giornalista.

Si, forse alla fine era diventata pazza.  Ma è stata una brava madre, questo continuerò a pensarlo finché muoio.

A quasi metà libro iniziano le pagine più importanti dove realtà e immaginazione viaggiano in bilico tenendo il lettore col fiato sospeso. Interessanti appaiono i rimandi allo studio delle malattie mentali e alla diffusione dello spiritismo con le conseguenti indagini per mano della società per la ricerca psichica esistente ancora oggi in Inghilterra. Un po’ la storia assomiglia a quella di Jane Eyre, ma se non si è fan sfegatati della Bronte non danno alcun fastidio. Chalk Hill è una immensa tenuta circondata da una foresta e da un fiume pericoloso. In questo grande spazio si percepiscono freddo e ostilità, e il silenzio diventa inquietante e pauroso. Intreccio e ambientazione sono importanti e ci introducono in una realtà da esplorare e approfondire.

 

I Misteri di Chalk Hill
Susanne Goga
Giunti, 2015
Pagine 416
Prezzo di copertina € 12,00

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice