Cambiare è facile ‒ Gretchen Rubin

Siamo sempre alla ricerca della felicità, vogliamo trovare la gioia di vivere ma spesso non ci riusciamo, così sembra di cercare invano. Eppure però la soluzione l’abbiamo a portata di mano secondo la scrittrice e blogger Gretchen Rubin, che con il suo primo libro, dal titolo Progetto felicità aveva individuato cosa poteva renderci felici, quali erano gli obiettivi fondamentali della vita. Adesso, con Cambiare è facile, edito dalla Sonzogno, ci “istruisce” su come liberarci dalle cattive abitudini e diventare felici. Per la Rubin infatti, il segreto sta proprio nella parola “abitudine”. Dopo diversi studi e ricerche importanti, svolti su manuali di storia, psicologia, economia, trattati di filosofi, pensatori, letterati ma anche di uomini di scienza ecc. è riuscita a comprendere che il vero pilastro su cui bisogna puntare è la propria persona, capire come è fatta e in base alle sue propensioni costruire un modello di felicità ad hoc.
L’autrice individua quattro tipi di personalità denominate “disposizioni”, dove ognuno di noi può identificarsi: costante, dubbioso, accondiscendente, ribelle; con le dovute distinzioni: gufo o allodola, maratoneta, velocista o procrastinatore, finitore o apritore… Definizioni importanti per innestare nuove abitudini, perché è impossibile fissare una nuova e buona abitudine alle 5 del mattino per uno che è di indole gufo!

Tutti desideriamo avere buone abitudini, ma anche una vita più facile e piacevole. Poiché simili obiettivi sono spesso in contrasto fra loro, in questa sezione spiegherò numerose strategie: l’astinenza, la comodità e la scomodità spiegano come costruire le proprie abitudini distribuendo al meglio gli sforzi che richiedono; l’autotutela, l’individuazione delle scappatoie e la distrazione aiutano ad affrontare fallimenti e tentazioni; infine, i premi, le piccole gioie e l’abbinamento fanno leva sul piacere per rafforzare le buone abitudini. Se ci guardiamo da scuse e giustificazioni e cerchiamo di rendere le abitudini il più possibile gradevoli, aumentiamo le nostre probabilità di riuscita.

Il testo è veramente scritto bene perché analizza ogni tipo di personalità e con degli esempi concreti svela il modo migliore per aiutare ad essere felici. I classici esempi sono quelli di liberarsi da attacchi bulimici, molto frequenti nelle persone ansiose o semplicemente stressate o ancora annoiate. Analizza per quale motivo tendiamo sempre a rimandare la dieta, l’esercizio fisico che fa bene a tutti, la meditazione, la riuscita nel lavoro. Ci insegna a dormire meglio, eliminare gli zuccheri, a rimandare il meno possibile e a costruirsi una vita migliore. Sostanzialmente fa perno su quelle piccole cose che vogliamo tutti, lanciando delle idee per pianificare il nostro tempo in base alle esigenze del nostro carattere.

L’autrice, fra le altre cose, ci consiglia persino di programmare le nostre giornate, e di farlo piano piano fino a quando diventa “abitudine” tanto da non richiedere nessuno sforzo fisico né mentale per compiere le azioni. La programmazione diventa una specie di impegno che se realizzato ci fa stare bene. Ma non sempre è tutto positivo e fattibile: lo sa bene lei che ci descrive tutti gli svantaggi, mettendo chiaro che non è poi così facile riuscire ad adempiere i nostri progetti. In questo modo, con raziocinio, senza mentire a se stessi, e svelati tutti i pro e i contro, ognuno può ricapitolare la vita facendo tabula rasa e ripartire subito, senza per forza aspettare il classico lunedì, o il capodanno dove di solito si scrivono i buoni propositi, o ancora il classico giorno perfetto, solo per rimandare a causa della pigrizia.

Per costruire le nostre abitudini in modo efficace, dobbiamo conoscere noi stessi. Non è detto che un metodo funzioni alla stessa maniera per tutti, perché ognuno è diverso.

Gretchen Rubin, con Cambiare è facile, non impone nessuna regola, ma lascia spazio alle proprie propensioni, non illude, ma ci riporta nella realtà con tutte le varie difficoltà. Poi invita i suoi lettori a interagire con il suo blog www.gretchenrubin.com , per programmare insieme il proprio progetto di felicità, confrontandosi, anche attraverso i social network. Un manuale davvero piacevole, che analizza nei dettagli la vita dell’uomo, ma soprattutto come cambiarla facendo piccoli passi e renderla felice senza mai perdere di vista la propria personalità. Il suo motto, infatti, è creare il pilastro di se stessi per conoscersi, amarsi ed essere, di conseguenza, felici.

 

Cambiare è facile. Come liberarsi dalle cattive abitudini e vivere felici
Gretchen Rubin
Sonzogno, 2016
Pagine 316
Prezzo di copertina € 16,50


Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist