La casa sopra i portici – Carlo Verdone

Secondo appuntamento per la manifestazione Tivoli Incontra, mercoledì 24 febbraio sarà il turno di Carlo Verdone che sarà intervistato da Fiammetta Satta nella splendida cornice di Villa D’Este, precisamente nella sala del trono. Sulla nostra rivista abbiamo deciso di omaggiare Carlo Verdone con la recensione del libro La casa sopra i portici, pubblicato nel 2012 da Bompiani. In esso Verdone racconta di se stesso a partire dalla sua vita da ragazzo nella casa paterna a cui è molto legato. Parla dei suoi fratelli, dei suoi genitori e dell’incontro con Vittorio De Sica, dell’esperienza al Centro Sperimentale sotto la guida di Roberto Rossellini, dei vari film e del rapporto con gli attori. Cinema, teatro e naturalmente la passione la musica con i primi concerti dei Beatles e Who e gli incontri con David Bowie, David Gilmour e Led Zeppelin. Un libro importante dove scopriamo la vita, le emozioni , l’allegria, gli aneddoti, qualcosa di mai detto prima, così come anche i drammi familiari della sua vita, perché anche lui ha sofferto. La casa sopra i portici è quella paterna a cui Verdone è legatissimo:

Era la casa dei rumori e degli odori. Ogni ambiente aveva un suono che lo caratterizzava

Esattamente da lì inizia la vita dell’artista.

 

La casa sopra i portici
Carlo Verdone
Bompiani, 2012
Pagine 282
Prezzo di copertina € 18,00

 

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice