Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni – Jessica Alexander e Iben Sandahl

Le ultime dritte per diventare felici provengono dalla Danimarca: si dice infatti che la popolazione sia capace di educare alla gioia i propri figli perché come genitori sono pacati e sanno rispettare quelle poche ed essenziali regole per vivere in pace. Ma qual è il loro segreto? Curiosi di scoprire i loro metodi abbiamo letto il libro di Jessica Alexander e Iben Sandahl, tradotto in Italia dalla Newton Compton Editori.
Il saggio, di facile lettura, intrattiene, ed elenca una serie di consigli per vivere al meglio. Fa molta leva sull’empatia, sulla condivisione, sui pensieri positivi e su ciò che può farci stare bene. Insomma ci chiede di rivedere i nostri «automatismi» per essere persone migliori e allontanare lo stress.
Le due autrici, (la prima giornalista americana laureata in psicologia, la seconda psicoterapeuta danese che studia i casi familiari), utilizzano un acronimo da tenere a mente, per dettare le loro regole: Parent.

«Il gioco libero insegna ai bambini a essere meno ansiosi» e infatti la prima P sta per play, cioè gioco, da fare possibilmente fuori, all’aria aperta, in modo creativo, mai imposto, perché la creatività stimola la fantasia del bambino che si sente sicuro e capace di poter sperimentare.
La A sta per autenticità: ai bambini bisogna dire le cose come stanno, senza nascondere niente, perché così da piccoli impareranno a elaborare anche i sentimenti negativi di fatto inevitabili nell’esistenza. La particolarità del popolo danese in questo caso sta nel fatto che essi leggono le fiabe che non hanno un lieto fine, dunque tristi perché è bene abituarsi da subito alla vita reale.
R sta per ristrutturazione che rimanda all’«ottimismo realistico»:

«Una gran parte di quel che pensiamo di noi stessi da adulti deriva dalle etichette che abbiamo ricevuto da bambini – pigri, sensibili, egoisti, stupidi, intelligenti. Riflettete: quali sono le cose che pensate di voi, e quante di queste derivano da ciò che vi veniva detto da bambini? Molti di noi continuano a vivere secondo queste etichette e a rapportarsi a esse in modo inconsapevole per il resto della vita. Allontanandocene, apriamo nuove strade per cambiare noi stessi e i nostri figli».

E sta per Empatia, di cui ultimamente si parla già tanto: i danesi danno molta importanza a questo modo di sentire, in Italia ce ne stiamo dimenticando perché è trasversale a tutto ciò che facciamo, la impartiamo a scuola quando si studia la Letteratura, e dunque facendo leva sui sentimenti, oppure quando si lavora in gruppi, quando si sta insieme, si festeggia, si sta in famiglia ecc.

«Il problema del provare vergogna e del lottare per essere sempre i migliori è che quando appaiono le nostre fragilità, ci sentiamo molto a disagio e diventiamo ansiosi».

N sta per Nessun ultimatum: «Comandare incutendo paura comporta un problema, perché non si promuove il rispetto; si promuove la paura»: questa parte è interessante perché ci sono delle riflessioni sui metodi educativi, distinguendo autorità dall’autorevolezza.
T sta per Togetherness intimità e Hygge (stare insieme): lo stare insieme, avere persone che ci vogliono bene ci rende felici, innalza persino le difese immunitarie e ci permette uno stile di vita migliore e sereno. Su questo punto non serve il brevetto danese per dettare le regole, ancora una volta la tradizione italiana, specialmente quella del Sud, di natura conviviale, altruista, forse insegna molto di più.

Un libro da leggere, perché mette insieme tutti gli accorgimenti per essere sereni con esempi autentici, ma non ha nulla di nuovo da dire. Forse il merito va ai danesi perché applicano veramente questi consigli, senza lamentele, invece in Italia non c’è compattezza per quanto riguarda l’educazione. Consigliato a genitori ma anche a insegnanti, perché tanti suggerimenti riguardano anche la formazione di adolescenti.

 

Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni
Jessica Alexander e Iben Sandahl
Newton Compton Editori, 2016
Pagine 200
Prezzo di copertina € 10,00

 

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist