Fiamma Satta: ironica, battagliera, curiosa

In questa intervista la giornalista, Fiamma Satta ci parla del suo libro Io e Lei. Confessioni della sclerosi multipla e della sclerosi multipla, malattia che affronta tutti i giorni nonostante all’inizio non sia stato facile accettarla. Ironica, battagliera, forte, questa è Fiamma Satta, una donna che affronta la quotidianità con la sua forte ironia e mette cuore, testa e anima in tutto quello che fa.

Come è nata l’idea di scrivere questo libro ?
Ho sempre scritto di sclerosi multipla dal punto di vista psicologico come si può leggere dal mio sito, la storia l’avevo in testa, ma mi annoiava e mi chiedevo perché qualcuno avrebbe dovuto leggere la storia della sclerosi multipla? I primi di ottobre del 2015 ho scritto un capitolo, ma mi annoiava e poi una notte mi è venuto in mente come scriverlo e il libro in cinque mesi è venuto fuori. La protagonista diventa la malattia e questo testo è una battaglia, un’altra vinta. È bellissimo questo percorso di narrativa, è un’opera che prende a prescindere.

Tre aggettivi per descriversi?
Ironica, passionale e curiosa. Passionale perché metto l’anima in tutto quello che faccio a fianco del cuore e della testa sia nelle cose personali anche piccole come una lista della spesa che in quelle legate al lavoro. Preparazione e cura le metto in tutto ciò che faccio. Qualsiasi lavoro è importante e tutti dovrebbero metterci il cuore, la testa e l’anima.

La malattia, protagonista di questo libro: come l’ha presa all’inizio… e oggi?
È maestra e una forma di conoscenza per chiunque e la mia curiosità con il tempo mi ha portato a conoscerla nei dettagli. All’inizio non è stato facile accettarla, la prima volta che ne ho parlato pubblicamente è stato nel 2009 nel momento in cui l’ho accettata e capito di averla dentro grazie a Carlo Verdelli, direttore della Gazzetta dello Sport che mi ha dato la possibilità di aprire la rubrica “Diversamente affabile” dove parlo dell’inciviltà attraverso la sclerosi multipla. Verdelli è poi colui che ha scritto la nota conclusiva del mio libro racchiudendo appieno il significato di questo testo.

 

*Foto copy Chieregato

 

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice