Red Canzian: mangiare sano con ricette povere

Venerdì  27 ottobre a Tivoli presso il Convitto Amedeo di Savoia  Duca D’Aosta, sito in “Piazza Garibaldi”, Red Canzian presenterà il libro Sano Vegano Italiano, insieme alla figlia Chiara. In quest’intervista che gli ho rivolto parla del suo libro e della sua scelta di vita di diventare vegano.

Come nasce l’idea di scrivere questo libro a quattro mani?
Sano Vegano Italiano nasce dall’esigenza di spiegare i motivi per i quali sono diventato vegano. L’idea di farlo “a quattro mani” nasce dalla gioia di collaborare con mia figlia Chiara, che ha curato tutte le ricette del libro: 50 piatti succulenti, 10 per stagione più 10 dolci, tutte vegane, molte delle quali ispirate alla tradizione “povera” italiana!

Cosa rappresenta per lei la scrittura?
È  una meravigliosa forma di comunicazione, così come la musica ed il canto.

Tre aggettivi per descriversi?
Pragmatico, appassionato, sensibile.

Perché ha scelto di diventare vegano? Cosa rappresenta per lei questo stile di vita?
I motivi per cui si diventa vegani sono fondamentalmente tre: amore verso gli animali, amore per l’ambiente, amore verso sé stessi e la propria salute.

Il pubblico come sta rispondendo a questo libro?
Benissimo! Oltre le previsioni più rosee: siamo alla quarta ristampa!
Anche perché, con questo libro dall’animo gentile, siamo arrivati anche a quelle persone prevenute verso il mondo vegano, mediante le numerose presentazioni, fatte in tutta Italia.
Tra l’altro, una delle ultime, sarà proprio a Tivoli, il 27 ottobre alle ore 19:00, presso il Convitto Amedeo di Savoia duca d’Aosta, con ingresso gratuito!

Progetti futuri?
Musica! Musica e sempre Musica! Sto preparando un progetto molto interessante, che vedrà luce nel primo semestre del 2018 e…. non abbandonerò la scrittura… e la pittura!