Nessuno può volare – Simonetta Agnello Hornby

L’ultimo capolavoro, autobiografico, della scrittrice Simonetta Agnello Hornby si intitola Nessuno può volare, e racconta, attraverso un viaggio dedito all’arte e alla cultura, la malattia della sclerosi multipla del figlio, il quale oltre a essere il protagonista collabora alla stesura.

«Era  successo per caso»

Nessuno può volare perché gli uccelli lo fanno ma non gli uomini e quindi tutti dobbiamo imparare ad affrontare la vita e le sue difficoltà: George non potrà camminare ma sicuramente potrà vivere la sua vita in maniera diversa. È un “memoir” molto personale della sua famiglia, che di “normale” pare avere molto poco.

«Nel mio mondo tutti i disabili sono diversi – diversi per fattori fisici come i ciechi e i sordi o psichici, come i ritardati mentali – e i diversi fanno parte tutti della normalità e non devono mai essere emarginati».

Accettare la disabilità e lottare per la tutela dei propri diritti sono i punti fondamentali di questo libro, insieme all’amore di una madre sempre presente, che sensibilizza i suoi lettori che percepiscono la struggente storia quasi come propria.

 

Nessuno può volare
Simonetta Agnello Hornby
Feltrinelli, settembre 2017i
Pagine 220
Prezzo € 16,50