Intervista a Giuseppe De Grassi

Una stima che risale fin dalle scuole elementari, che si è trasformata in un libro: in quest’intervista il giornalista Giuseppe De Grassi ci racconta di Gianni Morandi Occhi di ragazzo 2.0

Come è nata l’idea di scrivere un libro su Gianni Morandi?
La prima edizione (pubblicata da Raieri) è del 2002. Dopo 16  anni ho deciso di riprendere in mano il racconto e di aggiornarlo, soprattutto sotto il profilo sociologico.

L’idea?
Da un’ammirazione fin quando avevo otto anni.

Tre aggettivi per descriverlo?
Ingenuo. Scaltro. Inamovibile.

Una frase del libro significativa?
Nuoce gravemente ai fan irriducibili di Morandi.

Quando nasce la sua passione per la scrittura?
Credo dalla terza elementare.

Uno scrittore a cui è legato?
Non credo basterebbe una pagina. Sono un lettore compulsivo e onnivoro.

Tre aggettivi per descriversi?
Ingenuo. Discontinuo. Inamovibile.

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice