Chiunque ha sfogliato, ritagliato, conservato, strappato, una pagina nella propria vita. Dai bambini agli adulti, dai tempi remoti agli odierni, le pagine, hanno rappresentato parte della propria esistenza. Positiva e negativa. Gioiosa e triste. Esse hanno assistito, accompagnato e immortalato silenziosi momenti fugaci o duraturi, divenendo parte integrante di spazio e di tempo infiniti; per poi magari finire accartocciate dentro a uno scaffale, o prendere fuoco dentro a un camino. Di mille usi, di mille idee una pagina può contenere diversi pensieri e parole. E quando vogliamo dare un taglio al passato ecco che ne strappiamo una per darne vita a un’altra, nuova. L’augurio è che questa volta le nostre, Nuove Pagine, accompagnino, consiglino, colmino e trasmettano tutto ciò che cuore e ragione non vedono da soli.

Questa iniziativa culturale nasce dalla passione per i libri. Quei pezzi di carta stampata rilegati da copertine attraenti e fogli irresistibili. Ma anche quelli digitalizzati, gli ebook che con un click rivisitano pezzi che amiamo evidenziare. Pagine e nuove pagine viste, riviste, sottolineate e studiate per poi trarne insegnamenti, vantaggiosi o meno, di scorci visivi e, a volte, occulti.

L’idea abbraccia la branca della Critica, per fornire al lettore una chiave di lettura e una voglia di condivisione di ciò che ha entusiasmato prima di tutto noi curatori, con l’obiettività della deontologia giornalistica. Ma anche la possibilità, per gli scrittori esordienti, di farsi conoscere attraverso le pagine dei nostri modi di comprendere la realtà. Quindi in primis lettura e scrittura ma anche eventi, mondani e non, del live cittadino e paesano; la movida culturale di scrittori che cercano lo stretto contatto coi propri fruitori; i dibattiti intellettuali che abbracciano ogni settore del sapere; il pubblico, che lo si incontra nelle librerie, mediateche, biblioteche e nei forum internettiani, accomunato dall’amore per il patrimonio di conoscenze; le fiere e infine la novità, l’ imprevedibile, il nuovo, l’interessante, lo stimolante.

Per chi, inoltre, vuole proporre un libro, di qualsiasi genere, per una recensione, può inviare una copia-saggio alla redazione. Avere una opportunità in più per farsi conoscere è sempre d’aiuto specialmente per gli autori emergenti ma anche per chi è già famoso.

Per inviare i lavori è possibile contattarci nella sezione apposita, inserendo nell’oggetto dell’email la dicitura “proposta recensione”. Sarà premura dello staff avvertire dell’avvenuta pubblicazione.

Questi i moventi che potrebbero indurre a seguirci, con eventuali consigli, proposte e segnalazioni. Nell’augurare una lieta e fruttuosa lettura, porgiamo i nostri sentiti saluti, ribadendo la nostra accoglienza a ogni tipo di valutazione rivoltaci.