Libero pensiero e liberi pensatori – Damiano Mazzotti

L’attività emozionale dell’uomo appartiene ormai a un dibattito continuamente aperto. Tutti siamo in attesa di sapere cosa cova il cervello e cosa alimenta timori e problemi esistenziali. Si tratta di domande che, ancora oggi, maturano diverse risposte, alcune condivise, altre discordate. E ogni malessere, come si sa, intanto si ripercuote nella vita quotidiana di ognuno: dalla politica, all’economia, alla scienza, alla sfera sentimentale e a quella del sesso.

Damiano Mazzotti rimarca un po’ questi temi fondamentali, in particolare del giornalismo partecipativo insieme alla cultura nazionale e internazionale. Lo fa cercando di dare spiegazioni che partono sia dai suoi studi approfonditi e di ricerca di ogni possibile sapere, sia anche grazie alle conoscenze empiriche frutto della sua crescente attività.

E così affronta questioni legate alla paura dell’essere umano, che incombe quotidianamente ma che fa parte del proprio archetipo; ci mostra come scienza, economia e psicologia sono strettamente legate anche se si tende sempre a scinderle in quanto discipline separate; propone – con qualche vera a propria lezione – argomentazioni legate al sesso e al piacere, sia della sfera maschile sia di quella femminile; sottolinea come l’uomo sia particolarmente attratto dal potere; vuole essere d’aiuto ai ragazzi sulle scelte universitarie e su quelle post laurea.

Il saggio, dunque, affronta sociologicamente i costumi del mondo moderno, il popolo del web che comunica anche con gli sms e come questi ultimi possono interagire con la letteratura. Si vuole presentare come un’opera omnia, visto che i contenuti trattati sono di diversa tipologia: storici, antropologici, culturali, etnologici, inerenti alla globalizzazione, integrazione, meritocrazia, musica, fumetti, costituzione, ideologia e di ogni sorta di branca del sapere sempre con il sottofondo della libertà d’espressione e del libero pensiero.

In sostanza si intende sottolineare e rimarcare come la conoscenza sia fondamentale per ogni individuo che intende pensare con la propria testa, senza ogni sorta di persuasione e senza ogni tipo di limite. Perché la conoscenza pone fondamenta per ogni forma di potere, che parte prima di tutto dalla singola interiorità.

Libero pensiero e liberi pensatori
Damiano Mazzotti
Ibiskos Editrice Risolo
Pagine 339
Prezzo di copertina € 13,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist