Memorie di una tata – Serena Milano

Che il benessere parte dall’amore verso se stessi lo sappiamo: ma quanti di noi si amano? Quanti di noi puntano l’amore sul seme della vita? Tante parole, tante frasi fatte, tante consapevolezze e poca autenticità, poca prassi insomma. La generazione odierna cresce bambini infelici, perché non ha radici solide ma stracolme di insicurezze e di paure. I bambini crescono così senza consapevolezza di sé, senza la possibilità di crearsi una personalità. Serena Milano, con Memorie di una tata, crea una sorta di report dove emergono le difficoltà riguardanti la vita dei bambini nei vari contesti, famiglia, scuola, amicizie ecc, e ne analizza tutti i vari passaggi che creano disagio o comunque un problema.
Siamo arrivati a un punto dove il cervello dei ragazzini viene scambiato per “ram”, al punto da rendere costoro una specie di robot dipendenti, al fine di “tenerli buoni”, senza dare loro la possibilità di sperimentare, fallire, soffrire, gioire.
I genitori hanno paura che essi tornino a casa con le ginocchia sbucciate, così preferiscono “parcheggiarli” da qualche parte, dopo la scuola, oppure inchiodati davanti alla televisione o davanti a un tablet.
Serena Milano chiede ai genitori, alla scuola, alla società di usare l’empatia verso un bambino, in modo che egli possa imparare a esprimere un lato di se stesso di cui prima non era a conoscenza: questo per imparare semplicemente a conoscersi, a ragionare con la propria testa, a essere indipendenti e solo così fieri della propria persona.

«Quando siete per strada e vedete passare una scolaresca ricordate che lì in mezzo potrebbe esserci un futuro medico in grado di salvare vite umane, un’attivista dei diritti dell’uomo, il barista da cui amerete andare a bere il caffè perché vi accoglierà ogni giorno con il sorriso o l’insegnante dei vostri nipoti.»

Un saggio che parla di immigrazione, di handicap, di disturbi specifici di apprendimento che oggi vengono considerati il pretesto per non studiare, invece che una possibilità in più per apprendere. I problemi vengono affrontati per dare un messaggio chiaro e visibile a tutti: investiamo sui nostri figli con empatia, con la possibilità di comprenderli nel carattere, rendiamoli liberi di esprimersi e amiamo insieme a loro. Consideriamoli una risorsa per migliorare il mondo.

«Si impara il rispetto, la differenza e si tempra il proprio carattere tra sorrisi e tensioni. […] Donare gioia ad altri esseri umani con un concreto aiuto è un gesto sacro.
La gioia è un elemento talmente irrispettoso dei più basilari principi matematici che, se divisa, si moltiplica.
Sai Baba diceva che le mani che aiutano sono più sacre delle bocche che pregano».

Le riflessioni di Serena Milano ci portano a rivalutare il nostro modo di vedere le cose, ci spingono ad avere fiducia nel prossimo e ci chiedono di investire il nostro tempo ai fini di una società più umana.

 

Memorie di una tata. Come i bambini ci insegnano la vita. Un report per adulti consapevoli
Serena Milano
Anima edizioni, febbraio 2016
Pagine 140
Prezzo di copertina € 10,00

Maria Ausilia Gulino

Maria Ausilia Gulino

Teacher – Journalist