Alda Merini, mia madre – Emanuela Carniti

La poetessa più amata del Novecento italiano ha saputo sublimare la sua dolorosa esperienza biografica in poesia pura. Per questo motivo è adorata da lettrici e lettori.
La sua vita è stata “appassionante e appassionata, drammatica ed eccezionale: il precoce talento e la frequentazione fin da giovanissima dei maggiori intellettuali, la malattia mentale e i ricoveri in manicomio, i due matrimoni e i grandi amori, la celebrità arrivata tardi, il quartiere-mondo dei Navigli a Milano”…

Con affetto da una persona che malgrado la fede è molto, molto malata.


Emanuela, la figlia maggiore, ricorda con affetto la madre nonostante sia stata una madre diversa dalle solite a causa del suo carattere e della sua malattia, dei tanti ricoveri in manicomio che di certo hanno indebolito la sua anima.

Era la mia mamma e anche una mamma complicata.

Ne ricostruisce la storia, e ne ricorda il grande carisma che nonostante gli anni bui non si è mai data per vinta.

Emanuela Carniti
Alda Merini, mia madre
Edizione Manni, 2019
Pagine 170
Prezzo: € 16,00

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice