Intervista a Mauro Valentini

Conosciamo tutti la triste storia di Marco Vannini, il giovane ucciso con un colpo di pistola in casa della fidanzata e su cui ancora si indaga. È da poco nelle librerie il testo Mio figlio Marco-la verità sul caso Vannini, scritto da Marina Conte, mamma di Marco, e dallo scrittore e giornalista Mauro Valentini in concomitanza quasi con il processo bis sulla morte di questo ragazzo. Oggi parliamo di questo libro con lo scrittore Valentini . Il  Presidente dell’Associazione del Laboratorio del Possibile, Daniela Di Camillo  presto ospiterà lo scrittore  per raccontare di questo libro.

Marco Vannini, un caso non ancora risolto, dove la verità ancora non c’è, come stanno vivendo i genitori di Marco l’attesa del nuovo processo?
I genitori di Marco si aspettano finalmente una giusta pena per il delitto, lo sperano dopo che la Cassazione ha di fatto sentenziato che quei due processi precedenti mostravano evidenti incongruenze. 

Cosa hai provato nello scrivere insieme alla mamma di Marco questo libro?
Ho seguito il percorso del racconto di Marina e di Valerio che è protagonista del libro così come la moglie, ascoltando i loro racconti, la loro tenace e invidiabile ricerca della felicità con il loro unico figlio tragicamente interrotta. E ho sentito la presenza di Marco tra loro, in quella casa. Un’assenza che si fa presenza a ogni loro racconto. E questo ho cercato di scrivere. Di narrare. 

I lettori come stanno rispondendo a questo libro?
C’è molta attesa e tanti sono stati in questi mesi di lavoro gli incoraggiamenti da ogni parte. Siamo contenti perché questo libro avrà anche una funzione sociale: difatti i proventi della famiglia Vannini per la vendita del libro andranno interamente ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli per attività sociali nel nome di Marco.

Claudia Crocchianti

Claudia Crocchianti

Giornalista pubblicista e scrittrice