Rosa senza spine – Mariella Ottino, Silvio Conte ed Eleonora De Pieri

L’ultima opera andata in stampa per Albe Edizioni, casa editrice di recente nascita che desidera rivolgersi ai lettori più giovani proponendo libri illustrati di qualità, è Rosa senza spine, degli autori Mariella Ottino e Silvio Conte, con le illustrazioni di Eleonora De Pieri.

Il libro, appena uscito, è una lunga fiaba dedicata a chi, nella lettura, sa già muoversi in maniera abbastanza disinvolta: perché, come nei migliori romanzi per ragazzi di Bianca Pitzorno, la struttura narrativa è ben congegnata anche se non eccessivamente complessa, ed è presente una certa dose di dissacrante umorismo, in grado di far sorridere anche un adulto.

La storia è quella di Rosa, una bambina curiosa, sveglia e delicata, alle prese con tutto un microcosmo di personaggi della vita familiare e scolastica, dal fratellone ignorante ma buono come il pane, alla mamma vivacissima e sanguigna, al classico “figlio di papà” Gianmaria, all’attempato ma sveglio professore Aristarco, che le regala l’Iliade e ascolta le sue riflessioni con ammirata attenzione.
Ci sono poi Flora, la maestrina nuova dallo sguardo sognante, e uno spassosissimo preside, anzi per l’esattezza un D.S., Dirigente Scolastico, giovane iperimpegnato dalla mentalità imprenditoriale che ha sepolto sotto chili di circolari e decreti ministeriali un cuore puro di bambino, e che troviamo a più riprese assorto nei più spinosi problemi, come qui:

La maestra Flora, alla fine delle lezioni, aveva un appuntamento importante con il D.S., che vuol dire Dirigente Scolastico, cioè Preside. Un D.S. è molto impegnato, sta sempre davanti a un computer per calcolare il numero esatto di minuti di lezione che i suoi alunni devono fare in un anno scolastico, quanti ne devono recuperare in caso di ritardo dello scuolabus, pioggia, neve o catastrofi naturali”, o qui: “Il D.S. rimase a fissare la porta chiusa, contrariato: «Guardarsi negli occhi! – si disse. – Come no? Viene un genitore agguerrito, arriva uno sponsor, mi chiede cosa stanno facendo i ragazzi in quel momento, che competenza sviluppano, che abilità acquisiscono, a che attività si dedicano, e io cosa rispondo? Si guardano negli occhi! Che bella risposta! Una risposta che trasuda efficienza e professionalità! Quella ragazza è pazza!».

Mentre il D.S. si adopera per alzare gli standard della scuola e Flora, la nuova maestra, cerca rivoluzionariamente di comprendere nel profondo i ragazzi anziché rifilare loro trite e ritrite nozioni, Rosa ha i suoi bei problemi a difendersi dalle angherie del compagno di classe Gianmaria, che la odia perché lei sa sempre tutto, dalle tabelline alla geografia, dalla grammatica alla storia greca, ed è anche gentile, e fortunata ad avere una famiglia amorevole, e molto sagace, tanto da vedere e giudicare, coi suoi occhi di bambina, anche il mondo dei grandi:

Gli adulti, che non andavano più a scuola, le facevano pena. Se ne andavano di corsa nelle loro automobili, sui tram, sui treni, correvano avanti e indietro, riempivano le borse della spesa, entravano e uscivano di casa, guardavano la televisione… avevano smesso di imparare e di leggere.

A complicare la quotidianità scolastica ci sono le apparizioni fugaci di un folletto, dentro e fuori dai sogni di Rosa, del preside, di Gianmaria, un folletto di nome Puck che naturalmente non vede l’ora di fare una magia…
Sarà vero che la priorità del Dirigente Scolastico è essere aggiornato ed efficiente, sarà vero che Gianmaria è sciocco e cattivo, e che Flora non sa fare il proprio lavoro?

Un libro innovativo e scanzonato che riflette su molte cose, in primis sull’istruzione, e che sa portare e reinventare l’elemento del fiabesco nella contemporaneità. Un libro umoristico anche, e fuori dal coro, che recupera il dialetto come fonte di espressività e colore, e che non si rivolge ai giovani lettori in maniera affettata o semplificata. Un libro che non le manda a dire.

E che sarebbe bello proporre e far leggere proprio nelle scuole, per la sua carica frizzante di carattere e la condivisibilità dei valori che vuole comunicare.

Rosa senza spine
Mariella Ottino e Silvio Conte
Illustrazioni di Eleonora De Pieri
Albe edizioni, luglio 2017
Pagine 160
Prezzo: € 11,90